i grandi eventi

Secondo la legenda l'albero del mandorlo altro non è che la bellissima Filide, innamorata di un guerriero greco di nome Acanante.
Costui era andato in guerra contro la città di troia.
Dopo dieci anni, Fiide non vedendolo tornare, disperata si tolse la vita. la dea Atena la trasformò in uno stupendo albero di mandorlo.
Acanante però non era morto, e ritornato abbracciò teneramente il "mandorlo" che ricambiò quelle carezze producendo candidi fiori anziché foglie.


Ancora oggi, dopo tanti anni, questo meraviglioso frutto, trasformato da abili maestri pasticcieri in dolci di mandorla, simboleggia l'amore e l'unione indivisibile fra un uomo ed una donna. Infatti è antica tradizione donare, in occasione di matrimoni, dolci a base di pasta di mandorla a parenti ed amici.